Omicidio Mattarella: Maria Falcone, ancora troppe ombre

}6 Gennaio 2020

“Piersanti Mattarella pago’ con la vita la sua battaglia contro l’illegalita’ e la criminalita’. Per questo, per noi tutti, a dispetto del tempo trascorso, resta un esempio attuale di impegno politico”. Lo ha detto la professoressa Maria Falcone, presidente della Fondazione
Falcone, in occasione del 40simo anniversario dell’uccisione dell’ex presidente della Regione Piersanti Mattarella.
“Nonostante siano passati 40 anni, restano pero’ molti, troppi interrogativi su mandanti ed esecutori di quel vile agguato – ha aggiunto – Il Paese aspetta ancora risposte su un episodio che presenta ombre inquietanti. Arrivare alla verita’ e’ il solo modo di onorare la memoria dei nostri caduti”.
“Mattarella porto’ avanti la sua azione di rinnovamento della politica – ha detto – pur essendo consapevole dei rischi che correva. Il suo assassinio segno’ il momento piu’ drammatico di una stagione in cui la mafia dichiaro’ guerra alla nostra democrazia e alle istituzioni repubblicane. Un attacco che, per ferocia e pericolosita’, sarebbe stato eguagliato solo dalle stragi degli anni ’90. Due fasi tragiche della storia recente della Sicilia, che hanno segnato il tentativo di Cosa nostra di fermare col sangue l’azione di chi nella politica, nelle istituzioni, nella magistratura e nella societa’ civile, aveva provato a spezzare collusioni e complicita’ e fermare lo strapotere mafioso”.

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI
O VUOI PROPORCI UN PROGETTO?

Compila il modulo o inviaci una mail ad info@fondazionefalcone.it

4 + 11 =

Pin It on Pinterest

Share This